Notice: La funzione WP_Scripts::localize è stata richiamata in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /public_html/wp-includes/functions.php on line 5831

Notice: Undefined index: src in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/header-options.php on line 163
Bolognain - Dentro la Città


Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 51

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 52

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 53

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 54

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 55

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 56

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 57
In Città stadio

Pubblicato il 14 Febbraio, 2016 | da bolognain

0

Finalmente Stadio

La band bolognese vince il Festival di Sanremo, con una canzone classica del suo repertorio. Premio meritatissimo e vien da dire: finalmente

Gli Stadio hanno suonato e cantato canzoni bellissime e non ha importanza che con una delle non migliori quest’anno abbiano vinto a Sanremo, perché il livello della composizione e dell’interpretazione è stato comunque altissimo e perché Gaetano Curreri & C. meritavano questo successo dopo una vita musicale del gruppo sempre un po’ di lato e un passo. indietro. Bravi, bravissimi ma un po’ come Christoph Waltz nei film di Tarantino: miglior attore non protagonista e, nel loro caso, premiati dal pubblico meno dai media. 

Finalmente ce l’hanno fatta ed è stato una specie di Oscar alla carriera in un mondo che propone e brucia nuovi fenomeni in continuazione ma che vede la generazione dei cantautori appena precedente la sua, o più o meno contemporanea, ancora in grado di regalare eccellenze nuove: da Bennato a Ramazzotti, passando per la Nannini, più o meno una dozzina d’anni di talento assoluto e dopo molto più vuoto a parte qualche exploit (Giorgia, ad esempio). E se ho dimenticato qualcuno è perché i gusti musicali ammettono amnesie e/o preferenze.

Gli Stadio sono bolognesissimi fin dal nome legato al quotidiano con la testata verde e lo hanno riconfermato con l’assidua collaborazione con Lucio Dalla e Roberto Roversi come con le incursioni di Curreri nel basket, per la sua amata Fortitudo anche se uno dei suoi migliori amici è della Virtus. Ma Bologna è questa: lo sviluppo verticale delle torri e quello orizzontale dei portici, dei canestri da basket e delle porte da calcio. E gli Stadio passano di diritto dalla storia di questa città alla leggenda musicale italiana. Perché eh no, non sono solo canzonette.

Franco Montorro

Attualità / In Città

14 Febbraio 2016

www.bolognain.info

stadio

Tags: , , , , ,


Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna Su, ↑