Notice: La funzione WP_Scripts::localize è stata richiamata in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /public_html/wp-includes/functions.php on line 5831

Notice: Undefined index: src in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/header-options.php on line 163
Bolognain - Dentro la Città


Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 51

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 52

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 53

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 54

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 55

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 56

Warning: A non-numeric value encountered in /public_html/wp-content/themes/themeforest-2415788-gonzo-clean-responsive-wp-magazine/gonzo/single.php on line 57
In Città

Pubblicato il 17 Novembre, 2015 | da bolognain

0

La discarica di Imola crescerà ancora?

Ecco il testo integrale dell’interrogazione nell’aula regionale, Galeazzo Bignami, dopo le ultime analisi dell’Arpa

«Il sottoscritto Galeazzo Bignami, Consigliere Regionale del Gruppo Forza Italia,

Premesso che

– il 23 settembre u.s. sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 244 (parte seconda) è stata data notizia del deposito per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, degli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di VIA, di modifica sostanziale di AIA, delle varianti alle pianificazioni urbanistiche comunali, dell’Autorizzazione Unica ai sensi del D.Lgs 387/2003 relativa al progetto: “Ampliamento della discarica Tre Monti: recupero volumetrico in sopraelevazione del 3° lotto e realizzazione di un nuovo lotto nei comuni di Imola (Bo) e Riolo Terme (Ra) proposto da Con.Ami e HERAmbiente”;

– l’ampliamento del sito Tre Monti porterebbe la discarica imolese a diventare una delle più grandi d’Italia;

– la vicenda sta generando accese proteste tra la popolazione imolese preoccupata per gli effetti che un tale ampliamento potrebbe avere sulla salute pubblica;

Rilevato che

– Il 12 ottobre u.s. l’Arpa ha effettuato un primo campionamento di acqua dai pozzi spia che si trovano all’ingresso delle vasche 1 e 2 adibite allo stoccaggio del percolato;

– Tali vasche risulterebbero inagibili dal 2013, in quanto fu riscontrata all’epoca una anomalia che aveva provocato fuoriuscita di percolato che aveva colorato di scuro le acque del confinante Rio Rondinella, da tempo attenzionato per tali criticità;

– Il gestore in quell’occasione effettuò interventi di impermeabilizzazione, rivestendo le vasche di teli Hpde;

– Il percolato da allora viene stoccato nella vasca 3 ed eventualmente nella vasca 4;

– All’interno dei pozzi spia dovrebbe esserci solo acqua meteorica e, invece, le recenti analisi dell’Arpa hanno rilevato sforamenti importanti per quanto attiene la presenza di nitriti e solfati e di alcuni metalli pesanti quali arsenico, cromo e nichel;

– Il 17 ottobre, nel corso di un nuovo campionamento da parte di Arpa, si è scoperta la rottura del telo Hpde, portando l’Arpa a decidere per un controllo anche alle vasche 3 e 4;

Evidenziato che

– Il progetto di ampliamento prevede anche un recupero volumetrico in sopraelevazione del terzo lotto come si evince dal BUR Emilia Romagna n. 244 relativamente all’avvio della procedura di autorizzazione: “Le principali opere previste nel progetto sono: relativamente al recupero volumetrico del Lotto 3: limitate opere accessorie alla sopraelevazione costituite da rimozione di parte degli strati di argilla e terreno a copertura dei lotti sottostanti e revisione della viabilità interna al comparto; relativamente al nuovo lotto: realizzazione di un bacino di abbancamento rifiuti suddiviso in due settori, su un area di sedime totale di circa 7 ha, tali da garantire un abbancamento di 1.500.000 tonnellate di rifiuti”; 

– Spetterà alla Città metropolitana emettere una ordinanza specifica per chiedere a Herambiente come intenda risolvere il problema della contaminazione delle acque dei pozzi;

– Stante i risultati delle analisi di Arpa e come anche ribadito dalle Autorità locali nel corso di una conferenza stampa dello scorso 3 novembre, la sopraelevazione del terzo lotto non potrà assolutamente essere realizzata se i parametri non torneranno nei limiti di legge;

– Entro il 23 novembre scadono i termini per la presentazione delle controsservazioni all’ampliamento della discarica ma, alla luce dei recenti fatti, il progetto stesso sembrerebbe essere messo in discussione;

INTERROGA

la Giunta regionale per sapere se, alla luce dei nuovi fatti, intenda continuare nel percorso di autorizzazione iniziato formalmente lo scorso 23 settembre con la pubblicazione sul BUR della notizia di avvio della Procedura di VIA relativa al progetto denominato “Ampliamento della discarica ‘Tre Monti’: recupero volumetrico in sopraelevazione del 3° lotto e realizzazione di un nuovo lotto nei comuni di Imola (BO) e Riolo Terme (RA) proposto da CON.AMI e HERAmbiente».

Redazione www.bolognain.info

Attualità / In Città

17 Novembre 2015

www.bolognain.info

Discarica-Poiatica-f.-Redacon-7

Tags: , , , , ,


Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna Su, ↑